Nella Provincia di Biella, il numero di persone disabili, cresciute in famiglia e che vivono quotidianamente nell’ombra (sommerso) è difficile da quantificare.

L’associazione, con questo progetto intende far emergere alcuni dati sulla disabilità adulta sommersa al fine di rendere la cittadinanza biellese più consapevole dei bisogni di queste persone.

 

Finanziatori
CSV
Fondazione CRT

Partner

Provincia di Biella, Consorzi IRIS e CISSABO, Ass. Pacefuturo, Caritas Diocesana, Gruppi di volontariato Vincenziano, OASI di Chiavazza

 

Finalità

La finalità del progetto è quella di accrescere l’integrazione, lo scambio tra disabili adulti e le loro famiglie con il territorio creando una comunità solidale che sappia mantenere nel proprio ambiente tutti i suoi abitanti senza stravolgere la loro vita.

Obiettivi

Fare emergere il sommerso e facilitare il contatto con le rispettive realtà territoriali di riferimento
Sensibilizzare i volontari sul tema della disabilità adulta
Favorire la conoscenza tra le persone che abitano il territorio e la disabilità adulta
Raccogliere informazioni, sui vissuti dei disabili adulti e dei loro familiari
Realizzare un momento di socializzazione, attraverso una festa· dare una “formazione” ai volontari
Organizzare un convegno per restituire al territorio i dati raccolti.

Azioni

SENSIBILIZZAZIONE

verrà attuata attraverso contatti con tutte le realtà di volontariato presenti sul territorio.

FORMAZIONE

verrà attuata attraverso un apposito corso, con l’intervento specifico di un sociologo e di un coordinatore che daranno gli strumenti adeguati.

RETE

si formerà con la formazione di volontari che, provenendo da associazioni diverse, porteranno le loro esperienze per creare insieme una realtà nuova e solidale.

SCAMBIO

sarà favorito da queste diversità culturali e attraverso una adeguata formazione porterà a una nuova mentalità, non sarà soltanto un momento di scambio di idee ma acquisterà una sua valenza scientifica attraverso il corso di formazione.

CONTINUITÀ

sarà data da questa mentalità nuova che porterà sul territorio la creazione di nuove realtà famigliari che daranno speranza per il futuro dei disabili.

 

Durata
12 mesi 2006/2007

Convegno “Lo so che ci sei