Questo progetto si iscrive all’interno del percorso verso l’autonomia già intrapreso da molti giovani e adulti con disabilità insieme all’Associazione Dopo do Noi, che persegue da 10 anni la propria mission:

Costruire il Noi, durante il Noi, per il Dopo di Noi.

Il progetto

In particolare, L’ARTE DI ACCOGLIERE è un percorso mirato allo sviluppo, potenziamento e consolidamento di competenze per l’autonomia personale, cognitiva, emotiva e socio-relazionale di giovani e adulti con disabilità intellettiva lieve e moderata sul territorio biellese.
È un progetto che nasce per introdurre il Lavoro nel percorso verso l’Autonomia per lo sviluppo del progetto di vita delle persone con disabilità.

Per dare concretezza al percorso, l’Associazione Dopo di Noi propone lo sviluppo di attività specifiche in un’ottica di formazione continua, dove i giovani si realizzano per la creazione di un’attività alberghiera, educativa e agrituristica per accogliere persone e gruppi che vogliano sperimentare con loro giornate o periodi di convivenza presso la CASA.

Per dare un senso alle attività che si svolgono con le scuole e con i partecipanti alle cene i ragazzi imparano, attraverso alcuni laboratori a prepararsi all’incontro con l’altro.

I laboratori

Ognuno di questi laboratori ha permesso ai ragazzi di prepararsi all’incontro con l’altro.

Psicodramma e il laboratorio di coaching

si lavora sull’affermazione di sé, sulla relazione con l’altro, sul cosa fare e come comportarsi. In particolare, lo psicodramma conferma le capacità di riconoscersi e la capacità di mettersi in relazione con l’altro. [guarda le foto del laboratorio]

Laboratorio orto e giardino

Si lavora sullo sviluppo di competenze nella cura dell’orto. Imparare a coltivarlo, per avere ciò di cui serve per poi cucinarlo.

Laboratorio di cucina

Si impara a cucinare per sé e per gli altri, anche con i prodotti del lavoro dell’orto, nell’ottica di produrre cibi sani e genuini.

Laboratorio di manipolazione

Si offre ai ragazzi con una disabilità più grave la possibilità di partecipare attivamente alla preparazione dell’accoglienza degli ospiti e si realizzano i gadget per le cene e i regali per i ragazzi delle scuole.

Guarda le foto del
laboratorio di psicodramma e coaching

Guarda le foto del
laboratorio orto e giardino

Guarda le foto del
laboratorio di cucina

Guarda le foto del
laboratorio di manipolazione

PRIMA FASE

I primi passi verso l’autodeterminazione e lo sviluppo di competenze e capacità della vita adulta.

SECONDA FASE

Far emergere le competenze relazionali e passare da una autonomia di base ad una autonomia di gestione.

TERZA FASE

Sviluppare il progetto di vita e arrivare, oltre all’autonomia, a un proprio “percorso di vita” per la nuova identità della persona con disabilità.

QUARTA FASE

Promuovere la “vita indipendente” mediante lo sviluppo di soluzioni abitative protette come concreta risposta al “dopo di noi”.